martedì 27 marzo 2007

Ma io dov'ero?

Sto leggendo il libro dal titolo Regime di Marco Travaglio, non l'ho ancora letto, ma devo dire che già mi sto facendo parecchie domande. Questo libro parla principalmente dell'epurazione fatta dalla RAI a vari personaggi tipo Enzo Biagi, Daniele Luttazzi. Non si parla di cose vecchie di secoli, qui si va indietro a quando è iniziato il governo Berlusconi, io c'ero ed ho anche votato, ammetto in maniera molto superficiale.
Non mi ero interessato molto di queste questioni, forse anche perché erano state tenute un po' nascoste ed era stata fatta un po' di pubblicità errata a queste persone.
Ero un po' più giovane e parecchio più stupido, avevo altre cose per la testa e non mi rendevo conto di come venivo manipolato dai mass media. Mi sembra allucinante vivere in un paese occidentale dove esiste praticamente la censura, diciamo tanto male dei paesi meno progrediti di noi e non ci rendiamo conto di essere manipolati.
In quanti altri paesi il capo del governo è proprietario di tre reti nazionali su sette e fa pressioni sulla tv di stato per epurare o meno dei giornalisti o comici a lui scomodi? In quanti altri stati ci sono delle persone che sono state condannate in via definitiva a fare le leggi?
Dobbiamo far in modo di riappropriarci dei mezzi di comunicazione, che massacrino a destra e a sinistra, non che nascondano le malefatti degli uni e degli altri!
Rivoglio i veri giornalisti, persone del calibro di Enzo Biagi e Indro Montanelli!

Minnie lascia l'auto

Purtroppo oggi ho tolto dalla mia piccola macchina le varie Minnie che avevo, ormai era da più di un paio d'anni che avevo messo la prima, ma ormai mi ricordavano troppo una persona che non potrò più avere, si è trovata un'altra persona e tutte le volte che salivo in macchina le mie piccole Minnie mi ricordavano l'ormai non più mio tesoro, che fare?
Non si dice lontano dagli occhi, lontano dal cuore? Speriamo, anche se non ci credo molto, questa persona è davvero lontana dagli occhi ma purtroppo vicina al mio cuore. Purtroppo perché se non ci può essere più nulla tra noi, non mi resta che soffrire se penso a lei.
Ora vedremo se pian piano mi passerà, non tanto per via delle piccole topine, quanto perché ora so che sta con una persona, questo esclude ogni possibile evoluzione del rapporto tra di noi.
Piccola ti auguro ogni bene possibile! Sappi che mi mancherai!

mercoledì 21 marzo 2007

Passerotto

Stamattina appena alzato mi sono visto un passerotto che ha bussato alla finestra, mi sono girato ed era li, nonostante mi sia avvicinato lui non è scappato, è rimasto li a guardarmi con i suoi occhioni, mi ha fatto sentire più piccolo ed indifeso di lui, sarà perché al momento stavo scrivendo un messaggio su MSN ad una persona, una persona particolare.
E' rimasto li per un minuto buono, ho cercato la macchina fotografica ma non l'avevo, era una cosa da fotografare, ma comunque l'ho memorizzata, e mi resterà.
Un piccolo passerotto che mi guarda dall'alto in basso come se volesse dirmi qualcosa, ma che cosa? Fosse il segno di qualcos'altro? E' che io per vedere i segni ci metto molto, mi accorgo di quello che ho tra le mani troppo tardi quando ormai ciò che è così prezioso tra le mie mani non c'è più ed è già stato colto da qualcun altro! E non posso andare e strapparlo di mano perché ormai è tardi, ormai il tesoro ha scelto un altro, qualcuno che lo merita di più! Non fossi stato tanto cieco...

domenica 18 marzo 2007

Ma chi è?

A quante persone capita di essere convinte di conoscere chi gli sta affianco e poi si accorgono tragicamente di sbagliare?
A mio modesto parere un bel po', basti guardare il numero di divorzi che ci sono al giorno d'oggi, ragazzi che fanno un fidanzamento di anni e anni e dopo un paio d'anni che sono sposati sono già belli che separati, per non parlare di quei casi di gente che divorzia dopo alcuni mesi!
Ma com'è possibile tutto ciò? Forse viviamo in un mondo ormai basato troppo sulle apparenze e non sull'essere, però c'è una bella differenza tra il vedere una persona ogni tanto e viverci insieme, li non ci sono apparenze che tengano, vengono giù tutte le maschere! Se lui non sa fare nulla in casa e lei pure, mi spiegate com'è possibile mandare avanti una casa?
Non ci sono fighetti o primedonne che tengano, quando non ci sono più dietro mamma e papà a pulire il culo e a mettere a posto tutto il casino che combiniamo dobbiamo far affidamento su di noi! A tutti da fastidio vivere nello sporco, ma non a tutti piace pulire il casino che facciamo! E' così che crolla la seconda pelle, è così che o si cresce o si torna dalla mamma, che sarà spaccapalle quanto vuoi ma ti pulisce tutto il casino che combini! La libertà e l'indipendenza hanno un prezzo, e non poi tanto basso!
Ognuno fa le sue scelte, ed è così che c'è gente che a quarantacinque anni vive ancora con la mamma e ragazzi che a diciotto vanno a vivere da soli! Cos'è meglio? Io posso dire cosa è meglio per me: iniziare a vivere da soli ed imparare a cavarsela. Non è la stessa cosa che andare a vivere da soli e poi andare a mangiare dalla mamma e farla venire a pulire casa! Li sei ancora in casa praticamente!
Ragazzi, prima di sposarvi valutate bene con chi state, e chi siete! Se ce la fate a vivere sempre insieme e se sapete gestire una casa!

giovedì 15 marzo 2007

Ho visto Marco Travaglio

Ieri sera sono andato ad una serata organizzata da una associazione di giovani che per inaugurare la stessa ha invitato l'illustre giornalista Marco Travaglio.
Devo dire che la serata è stata molto interessante, l'argomento principale era quello di presentare il suo nuovo libro "La Scomparsa dei Fatti", devo dire che ha dato molto da riflettere, siamo l'unico stato "occidentale" classificato semilibero dalla FreedomHouse (non confondetela con un'altra casa delle libertà, è tutta un'altra cosa!) e ha parlato di come si muove la nostra stampa per nasconderci i fatti.
Ammetto di non seguire molto TG e programmi giornalistici di seconda serata, ma a quanto pare non mi perdo più di tanto rispetto a chi li segue, almeno non mi posso sentire preso per il culo quanto chi se le vede!
Una cosa impressionante è come i nostri "grandi" giornalisti Vespa e Mentana in occasione di avvenimenti importanti (Buttiglione cacciato da Bruxelles, riforma giudiziaria rimandata indietro da Ciampi perché ritenuta anticostituzionale in ben quattro punti, etc.) abbiano parlato di tutt'altro facendo proprio finta che non fosse successo nulla, magari mentre all'estero uscivano titoli del tipo "The Rocco Horror Picture Show", mentre facevamo una figura di merda stratosferica in tutta europa noi non lo sapevamo nemmeno!
Ha parlato anche di come alcuni suoi "colleghi" cambino la verità, posso capire che una persona assolta ad un processo ed una ritenuta colpevole di un reato ormai prescritto possano fare gli stessi giorni di carcere (non del tutto vero perché spesso l'innocente rischia di fare qualche notte al fresco), ma non è la stessa cosa! O no? Gli è stato detto che non doveva dire che Andreotti è stato ritenuto colpevole al processo ma tutto era ormai in prescrizione, perché tutti gli altri dicevano che era stato assolto. Erano tutti a parlare non del processo, ma della sentenza senza che nessuno l'avesse letta, una sentenza non è un dato di fatto? Invece pare che da noi non lo sia, ognuno dice la sua.
Ma possibile che all'estero i politici se la facciano sotto ad andare a talk show e da noi fanno a gara per andarci? Non sarà che all'estero i giornalisti fanno un mazzo tanto ai politici e da noi i politici scrivono le domande che gli devono sottoporre poi i giornalisti?
Penso proprio che leggerò un suo libro presto, non l'ho fatto prima perché avevo troppi libri da leggere, ma tra poco dovrei finire la pila e devo fare acquisti...
Un'altra grande cosa è stata il vedere questa associazione che è stata fondata pochi mesi fa, da ragazzi appena diventati maggiorenni e che sono riusciti a riempire i quasi 400 posti del teatro, una grande ammirazione da parte mia a tutti loro!

lunedì 5 marzo 2007

Amici

Amici, cosa davvero rara, si io non parlo di amici, ma di AMICI, persone davvero speciali nella nostra vita, gente che entra nella nostra vita e la migliora! Non è facile trovarne, eppure ogni tanto questo piccolo grande miracolo accade, e magari non ci accorgiamo della grandezza della cosa!
Un vero amico in più è un enorme tesoro, e non è da trascurare per nessun motivo al mondo, anche se si vive lontani il rapporto di amicizia resta, forte e sincero.
Ma che fare se l'altra persona è dell'altro sesso e ci si sente attratti da lei, mi chiederete voi? E' amicizia o è solo interessamento? Non esistono delle regole in questo, solo le persone coinvolte possono dare una risposta! Per me dipende tanto dalle due persone, a me è capitato che dopo essere andato dietro per anni ad una ragazza siamo diventati grandi amici, tant'è che la considero tra i miei più grandi e cari amici, ed è una cerchia davvero molto ristretta!
Siamo riusciti a coltivare un rapporto di amicizia nonostante il mio interessamento ed ora viviamo benissimo il nostro rapporto così! Io sono davvero contento di averla come amica!
Ma cosa fare se per una persona amica si provano sentimenti che vanno un po' oltre l'amicizia? Mah, forse sarebbe meglio parlarne, se una persona ci è davvero amica ci ascolterebbe tranquillamente e ci capirebbe, e se poi magari anche lei prova le stesse cose per noi potrebbe essere l'inizio di un qualcosa di più grande, altrimenti abbiamo fatto solo un figura un po' così, ma se noi siamo sinceri e l'altra persona è davvero nostra amica, resterebbe di sicuro l'amicizia!
E se ci si trova dall'altra parte e non si prova nulla di più? Sempre sincerità, è la nostra freccia migliore, siamo sinceri e non prendiamo in giro un amico, se era davvero tale prima di dirci ciò che ci ha detto rimarrà tale anche dopo, ci potrà soltanto essere un periodo di imbarazzi, ma forse è meglio far finta di nulla e comportarsi come si è sempre fatto, l'imbarazzo presto terminerà...