martedì 12 giugno 2007

Italiani in Canada

Non avete per nulla idea di quanti Italiani ci siano in Canada, io ne sono rimasto davvero colpito dalla cosa!
Appena messo piede in Canada (aeroporto Person di Toronto) sono andato al controllo doganale dato che arrivando dagli States non necessitavo di immigrazione, si libera un agente e mi chiama, mi ero messo in fila dove c'era un'agente proprio carina, ma essendo chiamato che dovevo fare? Vado, solito "Hi how are you?" solita risposta, mi guarda i documenti e mi dice "Ma dove si trova Novara?" e attacchiamo a parlare del più e del meno, in italiano e scopro che è figlio di un emigrante.
Faccio tutte le mie cose e finisco in ufficio da Michele, o come è meglio conosciuto in Canada, Michelle (penso che qualcuno qui mi stia odiando), ci salutiamo e mi porta in ufficio, mi fa conoscere un suo collega, Vittorio, Italiano pure lui! Dopo un po' passa una terza persona, ed indovinate? Italiano pure lui! Ho poi scoperto che li quasi solo gli italiani si fermano oltre l'orario, ed in quei giorni Michele e Vittorio erano sotto per un lavoro che dovevano svolgere di li a poco.
Il giorno dopo decido di andare a fare un giro a Toronto, prendo la mia bella macchinina, arrivo in città, cerco parcheggio, ne trovo uno in zona CN Tower e chiedo le tariffe, il tipo vede la mia faccia e mi chiede se sono un turista e di dove, alla mia risposta esordisce con un "Paisà" e mi stringe la mano, qualche scambio di battute in un italiano stentato dato che è nato li ed in casa non lo parla.
Mi dirigo sulla CN Tower, faccio il mio bel giro, e finisco al "cinema", siamo in due, io il primo, poi un altro tipo, mi chiede se quello è il cinema, gli rispondo che è la sala d'attesa poi si entrerà a destra o a sinistra, finisce il filmato di presentazione e ci vediamo un filmato che non centra una fava con la CN Tower, tant'è che l'ho visto a Gardaland l'estate scorsa, cambiava solo che a Gardaland era 3D e li c'erano acqua e vento. Usciamo e ci chiediamo che cavolo di connessione aveva con la torre, io gli rispondo che l'avevo anche visto un anno prima in Italia, e sapete che scopro? Era Italiano, un medico di un ospedale della Florida a Toronto per un convegno! mezz'oretta di chiacchiere e poi ognuno per la propria strada!
La sera vado a vedere la partita con Michele e poi ci troviamo con dei suoi amici in un pub, tavolata Italiana, o erano Italiani o lo parlavano! Ci credete! Allucinante! Comunque quella sera mi sono sparato delle ottime patate fritte oltre che ammirare delle carinissime cameriere!
Poi pure la mia amica Tracy mi ha fatto conoscere l'unico Italiano della comunità di Truro, un signore che emigrò in Alberta venticinque anni fa e che negli ultimi anni si è spostato in Nova Scozia, bella chiacchierata di una mezz'ora anche li, con gli occhi della mia amica e della sua gentilissima madre che ci guardavano un po' straniti. Nel mezzo spesso ci interrompevamo per spiegare di cosa stavamo parlando.
Il Canada mi ha piacevolmente stupito anche qua!

Nessun commento: