lunedì 10 dicembre 2007

Dieci anni fa

Ben dieci anni sono passati da allora e mi sembra solo ieri che mi sono fatto accompagnare da mia madre in piazza alle 6 per prendere la corriera che andava a Novara, per poi andare a Diano Marina facendo cambio treno a Genova ed iniziare dieci mesi al servizio dello stato prestando il mio operato all'Esercito Italiano.
Sono contento di avere fatto questa esperienza, vorrei tanto poter tornare indietro di dieci anni e riviverla, rivivere tutto da allora. Ho vissuto davvero 10 mesi indimenticabili, ed ancora ora ripensando a quei momenti una lacrima di nostalgia solca il mio volto, mi mancano davvero tanto quei momenti di spensieratezza passati coi miei "fratellini". Ero in una cameretta con gente molto differente ma che andava d'accordo come non ho visto mai. Eravamo impiegati in posti diversi, ma avevamo molto da dirci. Con molti mi spiace di aver perso i contatti, mi sarebbe piaciuto poter fare due settimane l'anno a prestar servizio sotto le armi insieme alle persone con cui ho vissuto per un anno, per raccontarci l'evolversi delle nostre vite e per rivedersi a cadenza periodica senza perdere nessuno...
Sono contento di rivedere ogni tanto Grande, Tom, Sasà, Simun, Bono e gli altri come Ghio anche se non è del mio corso era il mio braccio destro in Maggiorità, che poi mi ha sostituito più che egregiamente dopo il mio congedo.
Mi mancano un casino le ciocche che ci prendevamo, alla cena dei 100 giorni, quella del congedo dello scaglione prima, quella dei 100 mancanti, ogni scusa era buona per far casino "alla Vecchia" con quel vino veramente di bassa lega, peggio del tavernello!
Grazie ragazzi per avermi dato tutti quei ricordi bellissimi!

Nessun commento: