domenica 7 settembre 2008

Due Metri e Due Misure

Mah, che dire? Tempo fa' ho visto un'azienda comportarsi in una maniera poco corretta nei confronti dei dipendenti, fare nette differenze nei confronti di dipendenti a tempo indeterminato rispetto ai poveri "sfigati" che hanno un contratto a termine.
Ebbene si, differenze a dir poco abissali, perché praticamente i poveri sfigati si sono trovati senza lavoro a causa di un comportamento forse non troppo professionale, perché mettersi a litigare a portata d'orecchio dei clienti non è il massimo. Ma se questa è la linea di condotta dell'azienda, perché non si comporta nella stessa maniera con chi ha un contratto a tempo indeterminato, e dirò anche di più, due persone che sono di un grado superiore agli altri. Persone che dovrebbero dare l'esempio a chi sta sotto! Queste persone non solo litigavano IN MEZZO ai clienti, ma si apostrofavano in maniera molto accesa. Perché a queste persone non è stata data nemmeno una tirata d'orecchi? Nel frattempo queste due persone sono andate avanti a fare cazzate, comportarsi come meglio credevano, consapevoli di essere intoccabili, facendo perdere d'immagine all'azienda per cui lavorano, e facendo perdere la voglia di lavorare bene a chi lavora con loro, ed i due "sfigati" si sono dovuti sbattere nel trovare un altro lavoro.
Secondo me un'azienda così non farà molta strada, negli ultimi 5 anni le ho visto perdere ottimi elementi in qualunque posizione. Gli unici elementi che si tiene stretti, a quanto pare, sono quelli che le fanno fare pessime figure perché incompetenti, sfaticati ma "con qualche santo in paradiso", mettiamola così...
Sinceramente ho sentito varie persone dire che non vorranno più usufruire dei servizi di questa azienda, sia per i cattivi servizi che propone sia per la maleducazione di certi sui dipendenti nei confronti dei clienti. A dire il vero mi spiace un po', una volta era una ditta leader nel suo settore, ma col tempo, chissà perché è diventata l'ombra di sé stessa...
Questa ditta non dovrebbe far altro che ringraziare certi suoi dipendenti che le stanno vicini, che la parecchie castagne dal fuoco e che suppliscono all'incapacità dei suoi cocchi...

(Immagine di Simona83 utilizzata con licenza Creative Common)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

mi ritrovo molto nelle cose che scrivi (non solo di questo post)...
ho passato bei mesi in questa azienda. tra alti e bassi... ora inizio a risentire dei bassi, in attesa della scadenza del contratto tra 3 mesi... come vola il tempo!

sto già guardandomi attorno, piena di dubbi: dove andrò ora? cosa me ne faccio della mia laurea? :(

Centurion ha detto...

Ti capisco, io finalmente sono riuscito a sistemarmi. Il precariato dopo 4 anni e mezzo nella stessa azienda mi stava uccidendo. Ogni tre mesi (quando andava bene) non si sapeva che fine si doveva fare.
Ti faccio un in bocca al lupo per trovare qualcosa che ti faccia sfruttare la tua laurea.

Anonimo ha detto...

leader??? ma quando mai è stata leader?

Centurion ha detto...

Sicuramente prima che ci finissi io... :-D