venerdì 7 novembre 2008

Addio piccola Luigina

Stasera alle 20.30 è stata trovata da mia madre ancora calda la piccola Luigina.
Era da tanti anni in casa nostra, e sembrava ancora giovanissima, e l'ultima volta che l'ho vista è stata un paio di giorni fa, l'ho presa in braccio e l'ho sentita leggerissima, era da qualche tempo che non stava benissimo e mangiava di meno, ma non avremmo mai pensato ci lasciasse così.
Aveva un nome bizzarro per una gatta, a dire il vero il suo nome era Ariel, ma ricordo che stava sempre attaccata a mio nonno nell'orto e lui la chiamava sempre Luigina, e nel giro di poco è diventata Luigina per tutti.
Era la selvaggia delle due gemelle, la magra e la più attaccata a mia sorella. Non avevo mai visto un gatto far le fusa e sbavare solo per aver rivisto una persona dopo tanto tempo. Infatti mia sorella era tanto legata a Luigina, ed ora ci sta molto male, non se lo aspettava minimamente. Oggi alle 15 era li che le faceva le fusa in braccio come sempre, poi è uscita come il solito a fare i suoi giri e non è più tornata.
Era la micia che ti veniva a rompere le palle nel letto alle 8 di mattina della domenica e si piazzava a dormire nel tuo letto spodestandoti, ma non faceva casino. E' capitato parecchie volte che abbiamo dormito insieme per una mezz'ora. Ma la preferita era mia sorella, se c'era lei a casa doveva piazzarsi nel suo letto, e non potevi distoglierla dal suo intento.
Quante volte faceva impazzire mia madre perché voleva dormire sempre in posti diversi in inverno... D'estate no, era praticamente sempre fuori, col caldo si sta bene all'aria aperta, mentre quando pioveva non disdegnava il tepore della stufa e le coccole, ma solo quando lo diceva lei, altrimenti erano guai.
Quando poi entrava un bimbo in casa si volatilizzava, spariva proprio. E com'era gelosa... Quando abbiamo portato a casa il piccolo Joe non è entrata in casa per parecchi giorni, ma poi si è abituata e l'ha istruito: "Se mi tocchi ti gonfio", e lui ha capito subito la lezione della zia Luigina e ne stava lontano, casinista si ma non pirla.
Ed ora ci ha lasciati, ed ha lasciato un grosso vuoto nella famiglia...
Addio piccola Luigina...