lunedì 29 dicembre 2014

2014

2014… Sei stato un bastardo fino in fondo! Mi hai fatto perdere persone a cui tenevo, mi hai fatto penare e soffrire come non mai. Ho pensato di non farcela a superare certi momenti, ma per mia fortuna sono forte ed ho le spalle larghe. Mi hai fatto impazzire per il mutuo che non concedevano, con la decisione di fare i lavori, con la scelta di chi doveva metterci mano e di cosa fare. Sono arrivato ad un punto che non volevo più nemmeno scegliere che mangiare. Mi hai fatto cadere in ginocchio quando mi sono ritrovato solo, e mi hai caricato le spalle mentre ero a terra, ma io mi sono rialzato. Ho subito le pene dell’inferno tra lavoro e ristrutturazione, non avevo più tempo per me, ma non mi serviva. Sei l’anno in cui non sono andato in ferie, mi hai messo alla prova, ma ho resistito ed ora mi sto programmando una signora vacanza. Il tuo agosto penso sia stato il mese peggiore per il mio stato emotivo, ma sono andato avanti. Ho tirato su gli scudi ed ho ripreso a stare bene, ad essere felice. Da ottobre stavo proprio bene, ho iniziato a pianificare la vacanza, ho prenotato le prime cose, ho ripreso a sorridere. Ti ho guardato negli occhi e ti ho mandato a quel paese, anche quando ti sei preso una delle persone più gioviali che conoscevo. Devo sorridere ed essere felice, ti ho detto. Ti ho sfidato, ed ho vinto. Negli ultimi dieci giorni ti sei arreso a me, alla mia testardaggine. Se vuoi che succeda qualcosa di bello succederà, anche se non immaginavo cosa. A me bastava essere felice, ed ora sono davvero euforico. Però hai voluto dare il tuo ultimo colpo di coda vero? Sappi che 10 giorni passano in un lampo, e tu non ci sarai più quando il conto alla rovescia scadrà. Ed allora si che ti sorriderò, io sarò qui in piedi nonostante tutti i tuoi sforzi per piegarmi. E mi godrò il termine del conto alla rovescia nella maniera più dolce e romantica che conosca. Ma alla fine non ti odio, in fondo in fondo un po’ di buono ce l’avevi pure tu e poi non voglio che quel sentimento si impossessi di me.
L’epifania tutte le feste si porta via, ma nel prossimo anno porterà anche un bel dono!
Ciao 2014, anzi, addio...

Nessun commento: