sabato 12 marzo 2016

Pensieri notturni

È da un po’ che non scrivo i miei pensieri, ma anche se non li scrivo ci sono. È un momento un po’ particolare, un po’ difficile. Io sono felice, sto bene con me stesso ma vedere che chi mi sta vicino sta male mi fa star male. Negli ultimi giorni i pensieri sono stati tanti, gli occhi si sono inumiditi, ma so che è normale che succedano certe cose, che non sempre si stia bene.
Negli ultimi giorni sono passato dal progettare quale moto prendermi a temere di aver perso una persona che è molto importante per me. Sono andato tutti i giorni in ospedale. Pensare di morire è brutto, ma pensare che qualcuno a cui tieni stia morendo è forse peggio. La vita e la morte sono naturali, ma non per questo non ti fanno stare male.
Ora è tardi, ma non riesco a dormire molto negli ultimi giorni, notti senza sogni si danno il cambio con notti agitate. Mai come in questi giorni è stato difficile trattenere le lacrime in pubblico. In privato no comment. Sono pensieri che mi scorrono in testa a tarda notte, senza un filo logico, e forse non ci deve essere.
Non so che altro scrivere, sono stanco, ho sonno ma poi non dormo. So di non essere una persona come tutte le altre, e per me è un bene. Non voglio esserlo. A volte sarebbe bello poter rivivere certi momenti del passato, non cambiarli ma semplicemente riviverli!

Ora forse è meglio andare a dormire, domani potrebbe essere una giornata molto lunga e difficile…

Nessun commento: