martedì 4 novembre 2014

Tempo

Ultimamente ci ho riflettuto un po’, forse a causa di alcune cose viste. Potessi tornare indietro cambierei il mio passato? No, non penso. Non voglio perdere tutto il bagaglio che mi ha portato ad essere qua a scrivere queste cose. Tutto ciò di bello che ho vissuto ma anche tutto il brutto, le sofferenze, e quanto di male possa essermi capitato. Perché ora sono io, felice e libero. Sono qui al timone della mia nave e decido dove portarla, non posso e non voglio decidere da dove arriva, è già scritto. Al massimo vorrei rivivere quello che è passato, rinfrescarlo nella mia mente. Ma anche qui non ne sono molto convinto, si rischia di rimanere impigliati nel passato e di non vivere il presente e di non guardare al futuro. Però ogni tanto tornare bambino, in vacanza coi miei nonni ed i miei genitori…
Bisogna andare avanti, bisogna costruirsi il proprio futuro facendo tesoro di quello che si è fatto nel passato, dei propri errori e dei propri successi. Cerco di godermi tutto della vita, il bello ed il brutto. Alla fine viene considerato tutto o quasi bello nei ricordi. Ci si ride sopra, anche a cose per cui si è pianto tanto, ci hanno fatto crescere e conoscere altro. Una rottura, una brutta giornata, perfino un lutto viene superato. Tutto però lascia cicatrici più o meno visibili!
Ed ora che il vento è cambiato si riprende a veleggiare, verso dove? Non lo so ma sicuramente in posti nuovi e non ancora visti…